Australia 25/11/19,  Diario di viaggio

5 di 366 – 41esimo giorno di viaggio

Stanca ma felice. Queste sono le parole che mi risuonano nella testa oggi e da quando sono qui.

È faticoso cambiare vita, abitudini, amici, persone di riferimento, lavoro. Spesso manca la famiglia che è lontana e anche se ci si può sentire e vedere con la tecnologia non è la stessa cosa. L’aria di casa e delle persone che ti vogliono bene è diversa. Bisogna essere forti e coraggiosi per andare avanti. Ma va bene così. È anche questo lo scopo di questo viaggio. Fortificarsi e rendersi indipendenti.

Spesso le cose non vanno esattamente nel verso giusto. Questo l’avevamo messo in preventivo. Ma mai avrei pensato nella mia vita che vivere alla giornata mi sarebbe piaciuto.

Non ho mai amato le incertezze. Mi hanno sempre messo ansia e non sono mai riuscita troppo a conviverci. Ora come ora niente mi fa paura. Penso che il destino un modo lo trova sempre. La strada giusta va creata, non è mai pronta e spianata davanti a te.

Oggi una piovosa giornata a Melbourne si è trasformata per noi in una grande festa. Grazie alla mia seconda famiglia qui, grazie a quello che io chiamo “Zio Australiano” , che ormai è diventato quasi un nonno. Le persone che ci fanno sentire a casa anche a migliaia di kilometri di distanza da quella vera. Persone di cuore, che fanno di tutto per noi e ci trattano come nipoti. Grazie a queste persone io posso dire di non sentirmi così sola.

Grata di poter fare questa esperienza in Australia e di andare a dormire ogni sera con un sorriso stampato sulla faccia. Cose che riempiono l’anima e il cuore, ormai stracolmo di felicità.

Margherita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.