Stili di vita

LE PICCOLE COSE

Una vita intera passata a correre dietro ad una routine soffocante e ad una realtà parallela. Fino a quando qualcosa ci impone uno STOP. Fermo e deciso. Improrogabile.

Ad un tratto tutto ciò che freneticamente stavamo rincorrendo non c’è più. Il vuoto e il silenzio delle strade deserte sono davanti ai nostri occhi. Occhi rinchiusi da troppo tempo ormai dentro la stessa casa.

Tanto tempo per riflettere e per pensare, tutto d’un tratto. Inaspettatamente.

Non era mai successo nella storia che un evento del genere ci portasse ad un cambiamento così repentino.

In questi giorni di quarantena io mi trovo esattamente dall’altra parte del mondo. Lontana 16 mila km da casa. Senza la famiglia e le persone care. Tanti pensieri per la testa, tanti spunti di riflessione.

La situazione in Australia è abbastanza tranquilla. I casi sono sotto controllo ma la paura è sempre tanta. Si cercano di mantenere le misure di sicurezza. Si limitano i danni.

Lontano da tutti e tutto si ha modo di pensare e di capire quali siano davvero le cose importanti.

Quante sono le cose che ogni giorno diamo per scontate? Quante invece occupano la nostra mente inutilmente?

Alcune si insinuano dentro di noi e creano dei solchi che irrimediabilmente ci segnano nel profondo. Altre ci sfiorano soltanto e svaniscono nel nulla. Quanto stimoli a cui siamo sottoposti giorno dopo giorno.

Le piccole cose. Tutto ciò che ogni giorno diamo per scontato. Un sorriso, un abbraccio, una carezza. Semplici gesti che ad oggi non possiamo più compiere liberamente. Triste e difficile da credere allo stesso tempo. Così scontati prima ma la cui mancanza pesa come un macigno al giorno d’oggi.

Di tutto ciò che poteva succedere mai avrei immaginato un evento del genere. Giusto per ricordarci di quanto la vita possa essere imprevedibile. Passiamo tutto il nostro tempo a pianificare quando ci sono avvenimenti che modificano totalmente i nostri piani. Senza alcuna possibilità di replica, senza avvisare.

Dopo 5 mesi passati a vivere avventure incredibili è come se il tempo si fosse fermato. Ma io continuo a credere in un mondo migliore e nel frattempo vivo. Lavoro mettendo in quello che faccio tutto l’impegno possibile. Lasciarsi abbattere è troppo semplice.

La vita vincerà sempre e comunque.

Margherita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.