Australia 25/11/19,  Stili di vita

Sono forse diventata egoista?

Si inizia così…

Sognando e fantasticando sulla prossima destinazione. Già la sola idea di immaginare luoghi lontani tutti da esplorare mi rendeva felice.

Tutti i miei viaggi sono nati così..

Ma perché non passiamo le vacanze estive in Thailandia? Ma perché non andiamo a New York questo inverno? E se andassimo in Australia per un anno?

I sogni si sono fatti sempre più in grande perché ahimè viaggiare è come una dipendenza. Più si vede il mondo e più si vorrebbe vedere.

Ogni posto diventa una nuova scoperta, una nuova avventura, un nuovo inizio.

Si sa quando si inizia ma non si sa quando si finisce. Il viaggio ti cambia e ti mostra cose che mai avresti immaginato.

Questo anno in Australia doveva essere una pausa dalla mia vita. Una parentesi per poi tornare a fare esattamente quello che facevo prima. Il mio lavoro, la mia casa, le mie abitudini.

A 4 mesi dalla scadenza del mio visto in Australia mi rendo conto che non mi basta. Mi chiedo quale sia ora la mia vita… Quella che svolgevo prima con tanto impegno e dedizione o questa? Un lavoro temporaneo e tanto tempo per me stessa alla scoperta del mondo?

La verità è che non lo so più. So esattamente che tutto questo periodo della mia vita mi ha cambiata profondamente e irrimediabilmente.

Non sono più disposta ad accettare qualcosa che non fa per me. Ora sto ben attenta a tenermi alla larga da tutto ciò che mi fa stare male. Anche le più piccole e fastidiose azioni quotidiane. Quelle che prima non mi facevano né caldo né freddo.

Sono diventata una persona egoista? Può essere ma nel senso positivo del termine.

Si tratta più di amore verso la propria persona. Desiderare il meglio per sé, non accontentarsi di una vita di sacrifici senza avere nulla in cambio. Amore per la vita e per il mondo. Voglia di scoprirsi e di imparare ad accettarsi per quello che si è. Semplici persone umane.

Penso solo di essere diventata me stessa. Non ho più voglia di mettermi addosso etichette o stati d’animo che non mi si addicono. Sono semplicemente IO. Con tutte le stranezze e i miei sogni.

Ad oggi non so dove sarò fra 4 mesi, ma so che qualsiasi cosa succederà saprò trovare il mio percorso. Anche se dovesse essere ripido e pieno di ostacoli io lo percorrerò.

Felice di costruirmi il mio futuro navigando a vista.

In fondo non è così male l’incertezza quando sai che la strada è quella giusta.

Margherita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.